Betulla (Betula Alba)

La betulla è un albero che può raggiungere l’altezza di 30 m con un tronco di 60 cm di diametro.

La corteccia del tronco è bianca e liscia mentre la base del tronco diviene di color grigio scuro con profonde incisioni.

Le foglie sono di forma subtriangolare acuminate alla sommità con margine variamente dentato ed inserite su un picciolo lungo uno-tre cm.

I fiori sono disposti in infiorescenze che sono spighe pendule molto dense.

In Italia, la betulla cresce normalmente nella zona montana e subalpina delle Alpi e dell’Appenino e talvolta anche nella pianura padana.

Parti utililizzate della betulla: le gemme, la corteccia dei rami giovani, le foglie e la linfa.

Tempo balsamico: le gemme si raccolgono in febbraio, la corteccia in marzo-aprile e le foglie in aprile-giugno, la linfa generalmente in aprile.

Proprietà:

  • diuretiche
  • coleretiche
  • ipocolesterolemizzanti
  • antisettiche
  • astringenti
  • lenitive

Principi attivi: tannini, resine, olio essenziale, betulina e glucosidi vari.

La poprietà fondamentale della betulla per uso interno è quella di stimolare la diuresi senza indurre alcun effetto secondario non gradito. E’ perciò usata per ridurre gli edemi favorendo l’eliminazione di acido urico.

Per uso esterno si sfruttano le proprietà antisettiche e astringenti della betulla utili sulle pelli acneiche e nella seborrea.

LA LINFA DI BETULLA

L’uso della linfa di betulla come bevanda salutare ha una lunga tradizione presso i paesi del nord Europa come anche in Canada, Giappone e Corea. In Svezia e in Lapponia la linfa di betulla è utilizzata come depurativo presa tal quale o come concentrato. Il medico italiano Mattioli già nel 1565 ne descriveva gli effetti diuretici e salutari “se si fora il tronco della betulla ne esce un’acqua limpida che ha grandi proprietà e virtù nel rompere le pietre tanto nei reni che nella vescica se si continua ad usarla. Quest’acqua toglie le macchie dal viso e rende la pelle trasparente e vellutata”. Molti studi universitari confermano queste tradizioni.

La linfa si raccoglie praticando piccoli fori nei tronchi o nei rami delle piante ed inserendo dei tubi per il drenaggio nei vasi di raccolta.

Linfa di betulla LINFABET CONCENTATO (Vegetal Progress)

Facendo evaporare progressivamente la linfa di betulla a 45° otteniamo un concentrato ad alta densità, 100kg di linfa occorrono per la produzione di un solo kg di concentrato. Linfabet concentrato è una fonte naturale di minerali e vitamine B1 e B2.

Per acquistare online LINFABET clicca qui!

 

Questa voce è stata pubblicata in Piante.